torna alla home page

Da diversi anni la ricerca scientifica sta vivendo un importante processo di trasformazione determinato in parte da profonde crisi ideologiche di alcuni settori scientifici e dall'altra da una diversa attitudine della società. Quest'ultima, a fronte di una prospettiva di ricerca che si evolve verso esperimenti sempre più costosi, al limite della tecnologia esistente, tende a privilegiare interessi non solo connessi agli aspetti puramente cognitivi, ma anche alla necessità di qualità della vita e dell'ambiente.

La scienza della Complessità, che si pone come nuova relazione tra scienza teorica e scienza applicata, vuole infatti rispondere a queste necessità, poiché attraverso l'interdisciplinarietà, non offre solamente un modo di rispondere ai quesiti posti da una scienza usando i concetti di un'altra, ma introduce un nuovo linguaggio che permette la formulazione di nuovi quesiti o piuttosto di nuove grammatiche che consentono nuove forme di integrazione.

Nella complessità, così come descritta in "More is different" (P. Anderson, Science, 1972) la vita emerge dalla chimica, la chimica dalla fisica, la coscienza dalla vita, la coscienza sociale dall'organizzazione della coscienza individuale, etc. L'organizzazione quindi di sistemi complessi con le possibili applicazioni in infiniti settori produttivi, è la grande sfida della Complessità.

Si è ritenuto, infatti, che Torino e il Piemonte abbiano raggiunto in settori quali l'informatica, la biologia, la fisica quantistica, la neuroscienza e l'economia livelli di eccellenza riconosciuti sia sul piano nazionale sia internazionale, che consentono - insieme al contributo di altre discipline - di raccogliere l'ambiziosa sfida della comunità scientifica della "complessità" per progettare, mappare e sviluppare questo territorio interdisciplinare.
Ponendosi come scopo ed al contempo strumento "l'eccellenza", il Progetto Lagrange intende, avvalendosi di strutture di ricerca già esistenti, dare vita ad una nuova cultura dell'innovazione (ricerca e vita / ricerca e impresa) che possa incidere anche nel sistema produttivo piemontese.

La sfida della complessità, divenuta ormai una sorta di paradigma della modernità, vuole essere in Torino e nel Piemonte una delle sedi di questa fondamentale ricerca.

link contatti english version